Viltrox PFU RBMH 85mm F1.8 Recensione dell’obiettivo STM

È passato quasi un anno da quando Viltrox ha deciso di entrare nel mercato degli obiettivi con il suo primo obiettivo da 85 mm 1.8 e sfidare alcune delle soluzioni proprietarie già consolidate, ma un prodotto di terze parti può davvero eguagliare (o addirittura superare) le prestazioni del più costoso obiettivo di marca come il Sony 85mm FE 1.8 (o il 1.8 GM)?

Viltrox 85mm f1.8
Pergear.com Controlla il prodotto

Se circa un anno fa lo scetticismo era previsto e perfettamente ragionevole, Viltrox era seriamente intenzionato a farsi un nome nel mercato delle lenti, quindi ha rilasciato continuamente aggiornamenti per affrontare qualsiasi problema scoperto dalla comunità e, attualmente, è sorprendentemente un obiettivo ben bilanciato, soprattutto considerando il suo prezzo. Il motivo per cui ho scelto l'obiettivo Sony come principale concorrente è a causa della compatibilità E-Mount, il che significa che il Viltrox 85mm f1.8 STM può essere utilizzato praticamente con l'intera serie di fotocamere mirrorless Sony Alpha, ma vale anche la pena notare che il produttore ha anche reso disponibile una variante con attacco X che sembra andare contro il Fujinon 90mm F2.

Alcuni affermano che sul mercato mancano obiettivi da 85 mm di terze parti, mentre altri sono decisamente contrari all'uso di nient'altro che obiettivi di marca, ma sembra che Viltrox abbia decodificato con successo il protocollo di comunicazione (il sistema di messa a fuoco automatica), quindi, nonostante sia un nuovo arrivato, se può effettivamente essere all'altezza delle aspettative, mantenendo anche il prezzo a un livello accessibile, allora può sicuramente rubare la scena.
Nota: Viltrox ha anche reso disponibile l'obiettivo con attacco E PFU RBMH 20 mm F1.8 ASPH e il modello meno costoso con messa a fuoco manuale PFU RBMH 85 mm F1.8 (anche con attacco E).

Progettazione e qualità costruttiva
Dopo aver tolto dalla confezione l'obiettivo Viltrox (che, tra l'altro, è un'esperienza di unboxing piacevole), è diventato immediatamente evidente che questo non è solo un altro dispositivo economico e invece non si sente fuori posto accanto a un Sony GM o anche un obiettivo Zeiss. Il dispositivo è completamente realizzato in metallo (ottone) e vetro, un approccio progettuale che sembra essere sempre più popolare tra i produttori di obiettivi di terze parti (e accolgo con favore questa tendenza); inoltre, il corpo metallico è ricoperto da una finitura satinata nera semilucida per migliorare ulteriormente la sensazione premium dell'obiettivo. Se accostata al Viltrox PFU RBMH 85mm manuale, la variante STM sembra un po' più semplice (c'è un flusso migliore per le dimensioni dei cilindri), ma l'anello di messa a fuoco sembra nello stesso punto, anche se molto più prominente su la lente STM.

In particolare, il barilotto di messa a fuoco è significativamente più grande ed è completamente scanalato che, se accoppiato alla larghezza dell'anello, offre una presa molto piacevole. Lo spostamento dell'anello è abbastanza soddisfacente e, sebbene offra una rotazione regolare, è anche un po' smorzato, quindi richiede una piccola quantità di forza per superare la resistenza, soprattutto considerando che anche la messa a fuoco è un po' lunga, raggiungendo a 300 gradi anche così, usandolo in messa a fuoco manuale, ho potuto ottenere rapidamente la giusta quantità di fuoco sul soggetto (grazie al motore passo-passo) e sono rimasto davvero colpito dalla sua scorrevolezza, nonostante avessi implementato un sistema focus-by-wire . Oltre a questo, vale la pena notare che non ci sono segni di distanza sul corpo dell'obiettivo, ad eccezione del tipo di dispositivo e della lunghezza focale massima, che è valutata a 0,8 m/2,62 piedi e c'è anche una piccola targhetta rossa che ha scritto DF (Digital Fullframe) e RBF (Real Beam Waveguide).

Ciò significa che l'obiettivo Viltrox è adatto per fotocamere full frame digitali mirrorless (di Sony, ovviamente), ma funzionerà anche con fotocamere APS-C e che l'obiettivo ha il rivestimento Real Beam Waveguide (apparentemente una conseguenza della nanotecnologia ) che dovrebbe fare benissimo contro i bagliori, l'elemento anteriore è anche incrostante e resistente all'acqua. Oltre alla ghiera della messa a fuoco, Viltrox non ha aggiunto una ghiera dei diaframmi, ma puoi cambiarla usando i controlli della fotocamera (da F1.8 a F16) e so che ci sono state alcune lamentele per il rumore che ha fatto, ma, con l'ultima firmware (al momento in cui scrivo, è v1.0.15), direi che è diventato più silenzioso di un obiettivo Sony GM.

Viltrox afferma che l'obiettivo ha un design ottico di 10 elementi, 7 gruppi e un singolo elemento a bassissima dispersione e, a titolo di confronto, la costruzione ottica Sony FE da 85 mm è composta da nove elementi, otto gruppi e un elemento a bassissima dispersione e vale la pena notare che presenta anche un'apertura circolare a 9 lame per il bokeh sfocato rotondo, lo stesso del Viltrox 85mm STM.

La costruzione è solida e l'unico aspetto negativo possibile può essere considerato il peso che è abbastanza consistente rispetto ad alcuni dei suoi concorrenti. Detto questo, a circa 1,4 libbre, il Viltrox 85mm SMT è in realtà un po' più leggero della variante Viltrox 85mm con messa a fuoco manuale, ma è ancora molto più pesante del Sony 85mm FE (0,81 libbre, quindi ha metà del peso), il Samyang 85mm 1.4 (a 1.13 lb) o il Tamron 28-75 (a 1.21 lb, quindi non di molto). Ciò significa che l'obiettivo è molto pesante nella parte anteriore e ho potuto sicuramente sentire la sua trazione anteriore quando è stato collegato a una Sony A6000 (che pesa solo circa 1,03 libbre) portando la fotocamera in una mano andava bene, ma intorno al collo era leggermente a disagio dopo un po'. Per quanto riguarda le dimensioni, l'obiettivo Viltrox 85mm STM ha un diametro del filtro di circa 72mm / 2.83in (78mm / 3.07in inclusa la parte metallica) è lungo 3.93 pollici (10cm) e considerando che la messa a fuoco avviene internamente, la lunghezza del la lente non cambia.

Sul lato posteriore dell'obiettivo, all'interno della superficie in acciaio fissata con viti e accanto ai connettori per l'innesto E, Viltrox ha aggiunto una porta micro-USB dove è possibile collegare un cavo e collegare il dispositivo a un computer in modo da aggiorna il firmware scaricalo semplicemente e mettilo nella cartella, ma tieni presente che non tutti i cavi USB sembrano funzionare, quindi potresti doverne passare alcuni prima di trovare quello compatibile. C'è anche un paraluce di plastica che viene attaccato all'indietro sulla parte anteriore dell'obiettivo (per una facile conservazione) e so che ad alcune persone non è piaciuto molto, quindi, dopo averlo rimosso dall'obiettivo, ho potuto vedere chiaramente che non lo è davvero così ben fatto. Voglio dire, è decisamente funzionante, ma il problema è il sistema di attacco/stacco che richiede molta pazienza per farlo bene, altrimenti non si muoverà e sembra che possa rompersi da un momento all'altro.
Nota: all'interno della confezione, ho ricevuto una custodia per il trasporto da Viltrox e, da quando ho ricevuto l'obiettivo da Pergear.com, c'era anche una custodia aggiuntiva, di migliore fattura, oltre a un panno per la pulizia.

Caratteristiche e qualità dell'immagine
Devo ammettere che gli smartphone sono diventati davvero bravi a scattare foto (per lo più di fascia alta) e sono rimasto colpito dagli scatti notturni catturati da un Pixel 2 XL, ma anche i flagship più costosi sono ancora dietro a un prezzo più economico corpo macchina con un obiettivo decente.

Per questo motivo ho deciso di utilizzare il classico corpo macchina mirrorless Sony A6000 e di sostituire il suo obiettivo predefinito (16-50mm, f3.5) con l'economico Viltrox 85mm f1.8 e lo considero una combinazione vincente anche al di fuori dell'ambiente professionale poiché questo tipo di obiettivo funzionerà benissimo per la ripresa di ritratti, essendo in grado di comprimere le proporzioni del viso del soggetto (niente naso lungo e fronte sporgente che puoi ottenere con obiettivi più larghi), mantenendo anche lo sfondo liscio e minimale.

È un dato di fatto che l'obiettivo fornito con l'A6000 è un po' spazzatura e se non hai i mezzi per spendere troppo per alcuni obiettivi costosi, il Viltrox può sicuramente farti risparmiare qualche grattacapo, assicurandoti che la messa a fuoco sia sempre sul soggetto anche quando lo sfondo non è dei migliori (ottiene quel piacevole effetto di sfocatura a causa della ridotta profondità di campo) e, soprattutto, non devi andare in faccia alle persone, consentendo una buona distanza, soprattutto quando sei un nuovo fotografo (e sei avventurandosi nella fotografia di matrimonio) questo potrebbe anche garantire alcune belle fotografie di strada in cui le persone sono più riluttanti a farsi fotografare.

Clicca sull'immagine per una versione più grande Clicca sull'immagine per una versione più grande

Detto questo, diamo prima un'occhiata all'autofocus che sembra essere uno degli aspetti più importanti di questo obiettivo. Bene, nonostante non abbia almeno un decennio di sviluppo alle spalle, sembra che Viltrox l'abbia praticamente inchiodato con la messa a fuoco automatica, ma non dall'inizio. Prima rallentava in condizioni di scarsa illuminazione e iniziava persino a cacciare un po' perché non riusciva a rilevare correttamente la profondità degli oggetti, ma dopo alcuni aggiornamenti del firmware, penso che le cose siano migliorate molto, era uno dei punti più deboli della lente.

Per vederlo in azione, sono andato in una città vicina per alcune foto di strada e con una buona luce, la messa a fuoco si bloccava rapidamente sul soggetto e non cacciava affatto anche se stavo fotografando un edificio vicino a un paesaggio; Sono entrato in una chiesa per alcuni scatti in interni in condizioni di scarsa illuminazione (ISO fino a 3200) e ancora, la messa a fuoco automatica è stata rapida e precisa, essendo alla pari con molti obiettivi nativi (sì, anche il Sony 85mm GM).

Clicca sull'immagine per una versione più grande Clicca sull'immagine per una versione più grande

Ho anche scattato alcuni scatti nella mia stanza quando era piuttosto buio e l'autofocus è rimasto decentemente coerente con alcuni rari singhiozzi (avrebbe cacciato per un secondo o due se fosse davvero buio). Durante l'acquisizione di un video, sono rimasto colpito ancora una volta dalla messa a fuoco automatica che era abbastanza fluida e coerente, ma richiede da uno a due secondi per mettere a fuoco quando si sposta rapidamente la fotocamera (potrei anche tenere conto dell'età dell'A6000, dal momento che non è pollo primaverile). Vale la pena notare che l'obiettivo Viltrox può mettere a fuoco da una distanza minima di 2,62 piedi (con un rapporto di ingrandimento massimo di 0,125x) e anche a questo punto la qualità dell'immagine era abbastanza nitida da giustificare una buona foto; qualcosa di più vicino e il soggetto risulterà fuori fuoco.

Clicca sull'immagine per una versione più grande

Quello che ho anche notato è che le immagini sono molto nitide a tutte le aperture e, anche se non è perfetta a causa di un leggero decentramento soprattutto a f1.8, è ancora entro l'intervallo accettabile, quindi la nitidezza diventa ancora migliore ai bordi. a f2.4 e oltre. I colori sono per lo più neutri e forse un po' più caldi, anche il contrasto è molto buono, quindi, nel complesso, è quasi identico sia al Samyang 85mm 1.4 che al Sony FE 85mm, il che è spettacolare considerando il prezzo dell'obiettivo.

Inoltre, c'è un po' di vignettatura a f1.8 che scompare dopo f2.8 (nei miei scatti, dato che ho usato raramente il diaframma 1.8, è praticamente inesistente), ma ho scattato principalmente architettura, quindi ero curioso di vedere se c'era qualche distorsione a cuscinetto. So che alcuni l'hanno sperimentato, ma ho visto solo una piccola distorsione, a seconda dello sfondo (le strade d'Italia non sono davvero le più diritte in base al design). Se scatti in controluce, vedrai delle aberrazioni cromatiche (viola e verde) soprattutto se il diaframma è completamente aperto, ma è facile da correggere e non sarà evidente a meno che tu non lo stia effettivamente cercando ho notato che il fenomeno scompare quasi completamente dopo aver chiuso il diaframma a circa f5.0.

Clicca sull'immagine per una versione più grande Ingrandito

Il flare può diventare un problema se non usi il paraluce incluso e se stai cercando quell'effetto starburst, l'obiettivo Viltrox può ottenerlo, anche se non sarà eccezionale (dovrai usare un'apertura di apertura più piccola per ottenere un po' di decente colpi).

Clicca sull'immagine per una versione più grande

Andando avanti, un'altra area in cui il Viltrox 85mm f1.8 brilla è creare un effetto bokeh uniforme. Le sfere bokeh sono eccellenti e ben arrotondate a f1.8 (la foto è stata scattata in una stanza più buia e le luci provengono dall'albero di Natale vale la pena notare che il pupazzo di neve è alla minima distanza di messa a fuoco) e l'ho visto a f2.2, le sfere di luce si avvicinarono a un nonagon che coincide con le nove lame dell'apertura.

Clicca sull'immagine per una versione più grande Clicca sull'immagine per una versione più grande

Apparentemente, il Sony 85mm f1.8 è più incline all'effetto bokeh cat-eye, ma non l'ho visto con Viltrox, quindi questo è un punto bonus per quest'ultimo. Passando al bokeh in primo piano, le cose rimangono molto fluide, ma, a seconda dell'impostazione, può essere un po' occupato, ma non è niente di grave e le prestazioni dell'obiettivo sono ancora molto migliori del previsto considerando il prezzo.

Clicca sull'immagine per una versione più grande

Nota: ho aperto le foto in LightRoom e il profilo rilevato era di proprietà di Viltrox, quindi non viene più rilevato come obiettivo Sony, il che è positivo a causa di alcune possibili incompatibilità.

Conclusione
Viltrox è entrata nel mercato degli obiettivi solo di recente e, un anno dopo, tutto quello che posso dire è che hanno fatto davvero un ottimo lavoro, offrendo prestazioni in grado di rivaleggiare sia con il Sony FE 85mm 1.8 (dove può superarlo in termini di autofocus in condizioni di scarsa illuminazione) e altri obiettivi ancora più costosi, come il Samyang 85mm 1.4 (la nitidezza dell'immagine è quasi uguale). Certo, non è l'obiettivo perfetto (nessuno lo è), dato che potrebbe fare un po' meglio con i flare e, mentre la costruzione è fantastica (è costruito come un carro armato), il paraluce non è eccezionale, ma, nel complesso, considerando l'autofocus fluido e silenzioso (l'implementazione SMT è di nuovo, davvero ben fatta) e il bokeh cremoso, questo è un ottimo dispositivo da tenere in considerazione se stai cercando un obiettivo economico e affidabile per i ritratti. Non dimentichiamo inoltre che il Viltrox 85mm F1.8 riceve costantemente aggiornamenti, quindi è lecito presumere che l'obiettivo vedrà ancora più miglioramenti in futuro.

Viltrox 85mm F1.8

8.8

DISEGNO

9.0/10 >

QUALITÀ DI COSTRUZIONE

9.2/10 >

CARATTERISTICHE

8.8/10 >

QUALITÀ DELL'IMMAGINE

8.0/10 >

CONVENIENZA

9.0/10 >

Professionisti

  • La qualità costruttiva è eccellente
  • Buona messa a fuoco automatica + motore STM silenzioso
  • Il bokeh è eccellente
  • La nitidezza è ottima al centro e buona ai bordi
  • Dispone di una porta USB per gli aggiornamenti del firmware

contro

  • Abbastanza pesante
  • Un po' di aberrazioni cromatiche viola e verdi
  • Il cappuccio avrebbe potuto essere migliore
  • Nessun cavo USB incluso e può essere un po' fastidioso trovarne uno compatibile
Ir arriba