Vale la pena acquistare un laptop rinnovato per lavorare a casa?

Scommetto che stai osservando da un po' quel forte sconto su quel fantastico laptop potente e, dal momento che la maggior parte di noi ora è a terra e deve lavorare da casa, quale momento migliore di adesso per punire i nostri portafogli, ma dovresti davvero prendere in considerazione l'acquisto di un laptop ricondizionato? Come ho detto prima, la maggior parte di noi ora è costretta a lavorare da casa, quindi, a causa delle incertezze finanziarie garantite per il periodo successivo, sono abbastanza fiducioso che meno spendiamo, meglio è. So che un nuovo dispositivo ha un certo fascino, ma i laptop più recenti non sono immediatamente disponibili come ricondizionati, quindi non guardare il MacBook Pro più recente e dai una possibilità a questo MacBook scontato.

Non è tutto sole e arcobaleni, dal momento che ci sono alcuni rischi che devi prendere in considerazione prima di premere il grilletto su un accordo, come la possibilità piuttosto ovvia di ottenere un dispositivo rotto e con i computer, le cose possono diventare ancora più complicate con alcuni componenti che può guastarsi dopo un po' di tempo e non immediatamente, motivo per cui è necessario assicurarsi che il prodotto venga fornito con una lunga garanzia al fine di coprire eventuali contrattempi. Ma ci sono anche dei guadagni abbastanza significativi e non riguarda solo il costo ridotto (che lo ammetto, sarà un fattore decisivo), c'è anche la possibilità di ottenere un nuovo dispositivo che è stato restituito per motivi estetici o noleggiato computer aziendale ma, considerando che l'ambiente non è stato così gentile da noi ultimamente, dovremmo anche considerare la riduzione dei rifiuti elettronici.

Sommario

Che cos'è esattamente un dispositivo ricondizionato?

Ho parlato di laptop ricondizionati, ma poiché questo termine è stato liberamente utilizzato dai produttori per indicare più di una cosa, può creare confusione soprattutto quando il venditore non specifica le condizioni del dispositivo. Ricondizionato significa ricondizionato, quindi un laptop ricondizionato si riferisce a un computer portatile che è stato controllato per individuare eventuali difetti, riparato e quindi ispezionato per assicurarne il corretto funzionamento. In questo modo, ottieni un dispositivo che dovrebbe essere rilasciato gratuitamente per almeno la durata della garanzia (idealmente molto di più) e che dovrebbe essere indistinguibile dal prodotto nuovo di zecca, almeno all'esterno.

Ora, come ho detto prima, questo termine può essere utilizzato anche per riflettere altri vari stati, come dispositivi che sono stati restituiti per motivi estetici o perché l'utente non ne capiva il funzionamento (succede il più delle volte ed è un trattamento per il secondo proprietario), può riferirsi anche a dispositivi precedentemente utilizzati a scopo di esposizione o collaudo oppure può trattarsi semplicemente di imballi danneggiati mentre il prodotto è rimasto integro.

Laptop usato o ricondizionato (o rinnovato)

È probabile che sia stato utilizzato un laptop ricondizionato, ma ciò non significa che questi due termini siano intercambiabili, non da lontano. Un laptop usato avrà un po' di usura, specialmente se è stato posseduto per un periodo di tempo prolungato, potrebbe avere alcuni pixel morti, probabilmente alcuni vecchi componenti interni (che potrebbero guastarsi a un certo punto), mentre un dispositivo ricondizionato avrebbe dovuto essere testato a fondo per ogni possibile fallimento. È ancora un po' difficile con i laptop, poiché, analogamente al prodotto usato, un componente debole che può guastarsi pochi mesi dopo l'acquisto può passare inosservato anche dagli ingegneri dell'OEM stesso. E questo ci porta a una delle differenze più importanti tra un laptop usato e uno ricondizionato: la garanzia.

Un laptop usato può essere completamente fuori garanzia o avere ancora qualche mese rimanenti (se il dispositivo è abbastanza nuovo, poiché di solito non avrai più di due anni), ma un computer ricondizionato il più delle volte avrà un anno garanzia e che dovrebbe essere un tempo sufficiente per far emergere qualsiasi potenziale guasto e ripararlo senza alcun costo per il cliente. Infine, a seconda del venditore preferito, puoi anche ottenere un solido supporto per tutta la durata della garanzia, cosa che non succede quando hai a che fare con privati ​​che vendono i loro beni usati.

Quali sono i rischi quando si acquista un laptop ricondizionato?

Quando acquisti uno smartphone ricondizionato, puoi praticamente vedere immediatamente se qualcosa non va nel dispositivo, ma con laptop e computer, in generale, le cose sono molto più complicate. Probabilmente il nemico numero uno di un laptop è il calore (proprio accanto alla polvere) che se non tenuto sotto un certo limite può strozzare le prestazioni di alcuni componenti e danneggiarne altri. Diciamo che un cliente restituisce un laptop a causa di una ventola della CPU difettosa (o qualsiasi altro dispositivo di raffreddamento) e il professionista controlla la CPU (che molto probabilmente andrà bene), ma il resto dei componenti (parti della scheda madre, come un condensatore) potrebbero essere già stati danneggiati gli HDD sono anche molto sensibili al calore (e l'esposizione costante può ridurre la durata). Il punto è che il controllo di qualità deve essere accurato e anche in questo caso, alcune cose non vengono rilevate, ma ancora una volta, una lunga garanzia dovrebbe essere sufficiente per proteggerti da tali casi.

I suddetti rischi derivano dall'acquisto da produttori rispettabili (idealmente, dovrebbero essere quelli che hanno costruito il dispositivo in primo luogo), ma, se vai con officine di riparazione di terze parti (o siti Web), potresti ritrovarti con parti che non sono originali e talvolta di qualità inferiore. In un mondo ideale, questo sarebbe menzionato, ma, come previsto, accade raramente, anche se il cartellino del prezzo molto probabilmente rivelerà una situazione comune: quando si utilizzano parti originali, lo sconto è molto inferiore. Oltre al prodotto stesso, ci sono alcuni rischi legati al venditore, come la politica di restituzione e il supporto. Ad esempio, Dell offre una finestra di restituzione di 30 giorni, mentre altri rivenditori possono arrivare fino a 90 giorni per i suoi prodotti rinnovati, quindi è importante controllare il sito Web sulla politica di restituzione prima di acquistare un dispositivo. Il supporto può anche essere un rischio, dal momento che potresti ritrovarti con un prodotto difettoso e senza che nessuno risponda alle tue e-mail o chiamate, ecco perché un venditore affidabile è obbligatorio per questo tipo di acquisti.

Quali sono i vantaggi di un laptop ricondizionato?

Anche al di fuori dell'attuale crisi, i laptop ricondizionati sono stati una valida opzione per le persone limitate dal budget e il più delle volte è possibile ottenere un buon affare su un dispositivo che continuerà a funzionare proprio come il nuovo, quindi il vantaggio più importante è chiaramente legato ai costi. Idealmente, dovresti optare per il ricondizionato in fabbrica, ma i laptop ricondizionati su misura non devono essere ignorati, poiché di solito hanno un prezzo molto migliore e, se la garanzia è di circa un anno, può essere un gioco da ragazzi quando sei su un budget limitato.

A proposito, un altro vantaggio di un dispositivo ricondizionato (solo rispetto a quelli usati) è in realtà la garanzia che può darti la tranquillità quando decidi di rivolgerti a venditori di terze parti. Il fatto che i prodotti ricondizionati di solito siano sottoposti a test di qualità di controllo più severi rispetto ai dispositivi della linea di produzione può garantire che stai ottenendo un laptop funzionale e talvolta con il vantaggio di avere un sistema operativo già installato.

Ho notato che il fattore di aggiornabilità sta iniziando a diventare un ricordo del passato con alcuni ultrabook e MacBook e l'ambiente è ora al secondo posto (nella migliore delle ipotesi) a favore del profitto (onestamente, perché saldare la RAM). Questo è un problema serio considerando che i produttori di laptop combattono attivamente contro eventuali riparazioni di terze parti, spingendo l'idea che un nuovo dispositivo sia meglio dell'aggiornamento o della riparazione di uno vecchio (e sì, parlo principalmente di Apple). Dal momento che abbiamo effettivamente iniziato a vedere gli effetti del cambiamento climatico nella nostra vita (e gli oceani sono pieni della nostra spazzatura), penso che sia saggio pensare ai rifiuti elettronici molto più seriamente di prima, quindi un laptop ricondizionato può davvero essere un altro passo verso un ambiente più pulito.

Hai il tuo laptop ricondizionato, cosa dovresti controllare immediatamente?

Hai visto molto e ci sei andato. Ora il laptop è nelle tue mani, quindi cosa dovresti controllare immediatamente per assicurarti che tutto funzioni correttamente?

    • lo chassis: questo è abbastanza semplice, quindi, dopo aver estratto il laptop dalla scatola, controlla immediatamente eventuali graffi o ammaccature, ma qualsiasi disallineamento delle porte dovrebbe anche essere una delle principali preoccupazioni per il controllo qualità o la qualità della riparazione.
    • la tastiera: i sottili difetti della tastiera potrebbero non essere evidenti alla maggior parte delle persone, ma per assicurarti che le cose siano in ordine, dovresti premere ogni tasto e verificare la presenza di eventuali incongruenze (se un tasto si blocca, beh, allora dovresti inviare il prodotto indietro di solito succede con le tastiere a farfalla su alcuni MacBook di precedente generazione);

    • il trackpad: prima assicurati che i driver adatti siano installati e poi controlla eventuali ritardi o salti quando muovi il dito sulla superficie, ma assicurati anche che i pulsanti funzionino come previsto (ho uno strano trackpad su un Lenovo Y520 dove non puoi premere al centro, solo sui lati, quindi controlla sul web eventuali stranezze che potrebbero essere normali anche con i nuovi dispositivi) il trackpad su un MacBook è uno dei migliori della sua categoria, ma, ancora una volta, assicurati di può premere ovunque sul pad (e questo è reattivo);
    • il display: la prima cosa che devi controllare su un display sono i pixel morti e per farlo, fai molta attenzione allo schermo con sfondo nero e poi con sfondo bianco; in secondo luogo, dovresti anche controllare l'eventuale sbavatura della retroilluminazione poiché questo potrebbe essere uno dei motivi per cui il laptop è stato restituito in primo luogo. Per fare ciò, mantieni lo sfondo nero e vai in una stanza molto buia e imposta la luminosità del display al massimo se vedi alcuni fasci di luce irregolari significativi, quindi potresti considerare di restituire il prodotto (tieni presente che i pannelli IPS di solito ne hanno alcuni lieve effetto bleeding della retroilluminazione, ma non dovrebbe distrarre);

    • la CPU: la CPU di solito non soffre di degrado delle prestazioni, quindi, anche se è stata utilizzata per un po', nella maggior parte dei casi dovrebbe andare bene; inoltre il microprocessore può sopravvivere molto al calore, ma il resto della CPU no, ma, se controllato da un professionista, dovrebbe diventare evidente che c'è un danno da calore e sarebbe necessaria una sostituzione, quindi, tutto sommato, non dovresti preoccuparti troppo della CPU (sebbene sia consigliabile un rapido banco di stress);
    • la GPU: analogamente alla CPU, la GPU è molto robusta e dovrebbe andare bene nella maggior parte dei casi, ma per assicurarti che nulla sia fuori dall'ordinario, dovresti eseguire anche alcuni benchmark per essa;
    • la RAM: la RAM può andare male dopo un certo periodo di tempo, ma, se funziona fuori dagli schemi, c'è una probabilità molto bassa che fallisca presto, potresti eseguire MemTest86 per essere assolutamente sicuro;
    • lo storage: questo è probabilmente il componente più sensibile di qualsiasi computer, quindi è uno dei primi a subire guasti; se il professionista ha controllato a fondo l'unità, c'è una bassa possibilità di ottenerne una cattiva, ma, se non sei sicuro del suo stato, otterrei immediatamente una nuova unità. I dati sono molto importanti, quindi non puoi permetterti di perderli, ma, se decidi di dare una possibilità allo spazio di archiviazione aggiunto, assicurati di eseguire Chkdsk (su sistema operativo Windows) o di controllare lo stato SMART in Utility Disco (su Mac) .
Ir arriba