ASUS RT-AX58U (RT-AX3000) Review (Revisited)-Pagina 2 di 2

Un altro miglioramento significativo rispetto all'ultima generazione è la funzione Target Wake Time (TWT) che ha il ruolo di creare un tempo di attivazione pianificato per ciascun client in base al traffico previsto, preservando così la durata della batteria per i dispositivi client IoT 802.11ax (questo sta andando utile solo se i produttori non richiedono continuamente tonnellate di informazioni dai loro dispositivi, come fanno di solito) un problema con l'implementazione di questa funzione sull'RT-AX58U è che un laptop che non è collegato a una fonte di alimentazione, avrà il suo larghezza di banda fortemente limitata (anche se si disabilita questa funzione nell'interfaccia). Infine, devo citare il supporto per AiMesh, una tecnologia che consente a più router ASUS compatibili di interconnettersi e creare una rete mesh (proprio come Google WiFi, Eero WiFi o Netgear Orbi). Ho testato AiMesh utilizzando un Asus RT-AC68U e un Asus RT-AC86U e i risultati non sono stati eccezionali (ho anche avuto alcuni problemi a far funzionare insieme i due dispositivi), ma l'RT-AC68U è vecchio hardware e presumo che il RT-AX58U funzionerà molto meglio con RT-AC86U (testerò presto questa configurazione).

Detto questo, AiMesh funziona in modo simile alle altre implementazioni proprietarie, consentendo la creazione di percorsi ottimizzati tra più nodi (i router) e una delle caratteristiche più importanti è la capacità di auto-guarigione, che, in caso di node fail, reindirizza i dati attraverso il nodo disponibile più vicino e meno congestionato (questa proprietà può essere vista in azione quando ci sono più di due nodi collegati). C'è anche l'Ethernet Backhaul che può fare la differenza per un sistema mesh dual-band, la larghezza di banda è meno influenzata rispetto a quando deve gestire sia la comunicazione tra i nodi che la connessione client. Vale la pena ricordare che il router utilizza Roaming Assist per interrompere la connessione nel caso in cui l'RSSI scenda al di sotto di una certa soglia e sia disponibile il supporto per Smart Connect.

AGGIORNAMENTO 22.03.2020: Questa è la seconda volta che testo completamente l'Asus RT-AX58U e la prima volta che l'ho testato, ho usato un client dotato di un Asus PCE-AC88 e il throughput non era stabile sarebbe stato eseguito fino a 800+ Mbps e poi ho notato che a volte scendeva al di sotto di 100 Mbps e quindi tornava (5 GHz, su 80 o 160 MHz). Per questo motivo, ho deciso di eseguire questo test per più ore durante l'ultima settimana e, infatti, il router fatica a mantenere un throughput costante, offrendo una media patetica di circa 200 Mbps quando è stato posizionato vicino all'antenna (se aumento la distanza, la velocità scende ancora più in basso). Questi risultati sono stati replicati utilizzando un PCE-AC68.
AGGIORNAMENTO 15.03.2021: Tutto rimane lo stesso con la versione firmware v3.0.0.4.386.42095.

Nota: la cosa interessante è che ho anche testato il Netgear AX3000 e ho riscontrato un calo di prestazioni simile quando si utilizza l'Asus PCE-AC88 o il PCE-AC68, ma la cosa strana è che ho provato lo stesso test con un Lenovo Y520 del client (che è dotato di una scheda WiFi Intel 8265) e un MacBook Pro che ha lo stesso Broadcom 4360 dei suddetti adattatori WiFi Asus, quindi sospetto che il problema sia Asus RT-AX58U che necessita di una patch di compatibilità per il proprio PCI-e Schede WiFi AC.

La metodologia di test per l'Asus RT-AX58U è un po' difficile a causa dell'OFDMA che aumenta la larghezza di banda disponibile ma, dal momento che ho un adattatore TP-Link TX3000E AX3000, dovrebbe essere in grado di spingere questo router ai suoi limiti, beh, gentile off, poiché il limite è la porta Gigabit. So che i dispositivi compatibili con AX sono tutt'altro che diffusi (ci sono a malapena alcuni nuovi smartphone di punta e alcuni laptop costosi), quindi molto probabilmente utilizzerai comunque il router con un client wireless AC (o anche N) almeno per un po. Detto questo, ho utilizzato un computer con una porta Gigabit che è collegata direttamente all'RT-AX58U tramite un cavo CAT6 (questo è il dispositivo server quindi, dall'inizio, è impossibile che superi 1 Gbps) e un altro computer dotato dell'adattatore WiFi TP-Link TX3000E (il client).

Il PCE-AC88 non è più il miglior adattatore disponibile, dal momento che ASUS ha rilasciato il PCE-AX58BT (include Bluetooth 5.0!), ma TP-Link è andato avanti e ha rilasciato il proprio adattatore WiFi AX3000 con tutte le caratteristiche dell'Asus RT-AX3000 , ma, per ora, a un prezzo migliore. Detto questo, ho collegato i due dispositivi al router (banda 5GHz, 80MHz, OFDMA abilitato) e, dal client al server, a 5 piedi, ho misurato una media di 820 Mbps e spostando il client a circa 15 piedi, Ho ottenuto circa 711 Mbps; a 30 piedi, la velocità è scesa a 330 Mbps, il che conferma che l'elevata velocità di trasmissione può essere raggiunta solo se il router è vicino al dispositivo client. Dal server al client, ho misurato una media di 373 Mbps a 5 piedi e una media di 339 Mbps a circa 15 piedi; a 30 piedi, la velocità è scesa a 211 Mbps. Successivamente, sono passato alla larghezza di banda del canale a 160 MHz (mantenendo tutto il resto invariato) e ho provato di nuovo a eseguire lo stesso test, ma, dal client al server, a 5 piedi, ho notato che il segnale era solo di due barre e il throughput sarebbe fluttuare e, nonostante abbia una velocità praticamente sostenuta a 950 Mbps (il massimo che può essere raggiunto nella mia configurazione attuale), dopo pochi secondi (10-20), scenderebbe a meno di 100 e quindi risalirebbe (la media era a circa 665 Mbps) ho provato a cambiare canale, ma il comportamento è rimasto lo stesso.

Le cose sono migliorate molto a 15 piedi, dove la media era di 906 Mbps e non ho visto nessuna di queste fluttuazioni, il che significa che l'antenna viene sopraffatta a meno di 10-15 piedi; a 30 piedi, sono riuscito a misurare una media di 258 Mbps che di nuovo sembra strano. Uno dei primi dispositivi che ho testato sulla larghezza di banda del canale a 160 MHz è stato il WRT3200ACM e il throughput era molto più stabile ed è chiaro che l'Asus RT-AX58U necessita di più aggiornamenti del firmware per raggiungere un punto stabile sui 160 MHz. Dal server al client, ho visto una media di 424 Mbps a 5 piedi e una media di 278 Mbps a 30 piedi (un leggero vantaggio rispetto a 80 MHz).

AGGIORNAMENTO 15.03.2021: Per avere un'idea migliore di come si comporta l'Asus RT-AX58U a 5 piedi accanto a un adattatore WiFi AX200, ho deciso di tracciare i risultati che ho ottenuto dopo aver controllato il throughput per quasi un'ora (un periodo più lungo di tempo avrebbe reso il grafico illeggibile) e ho anche aggiunto i risultati che ho ottenuto con il Netgear RAX40 (utilizzava l'ultimo firmware), oltre a un punto di accesso WiFi 6 molto più potente, lo Zyxel WAX650S che sarà il punto di riferimento per le sue prestazioni quasi impeccabili.

Come puoi vedere, l'Asus RT-AX58U si trova principalmente al di sotto dei 200 Mbps, con pochissime raffiche verso gli 800-900 Mbps. Il Netgear RAX40 sembra funzionare un po' meglio, ma soffre ancora degli stessi problemi e lo Zyxel WAX650S può facilmente sostenere il throughput a 900+Mbps e sì, la connessione era limitata a 1 Gbps. Questo fenomeno sembra verificarsi solo a circa 5 piedi dal server e, come ho osservato la prima volta che ho testato l'RT-AX58U, le prestazioni migliorano notevolmente quando vado ad almeno 15 piedi di distanza dal server (certo, ci sono alcuni cali evidenti, ma nel complesso il throughput è migliore).

Nella fase successiva, ho collegato il client wireless alla rete a 2,4 GHz (40 MHz) e, dal client al server, ho misurato una media di 275 Mbps, quando il dispositivo era vicino al router (a circa 5 piedi di distanza) e , dopo aver aumentato un po' la distanza (15 piedi), ho misurato una media di 148 Mbps; a 30 piedi, ho ottenuto circa 105 Mbps. Dal server al client, sono riuscito a misurare una media di 255 Mbps a 5 piedi e una media di 189 Mbps a 15 piedi; a 30 piedi, la velocità è scesa a circa 113 Mbps.


Infine, ho deciso di aggiungere i risultati che ho ottenuto quando ho testato l'Asus RT-AX58U con il client WiFi Intel 8265 per mostrare cosa ci si può aspettare quando si utilizza un adattatore WiFi AC più regolare.

Questo è tutto per le prestazioni wireless, quindi passiamo alle prestazioni cablate (da LAN a LAN): ho usato gli stessi due computer, ma entrambi collegati tramite cavi, quindi, dal client al server, ho ottenuto una media di 949 Mbps e, dal server al client, ho misurato una media di 890 Mbps. Infine, considerando che l'Asus RT-AX58U è dotato di una porta USB, ho deciso di collegare un dispositivo di archiviazione esterno (un SSD Samsung T5 da 250GB) ed eseguire dei test di lettura/scrittura: in questo modo, spostando una cartella da 3GB contenente diversi video , ho visto una media di 53,2 MBps durante la lettura della cartella e una media di 37,1 MBps durante la scrittura.

SCOPRI ANCHE: IL NOSTRO TEST DI AIMESH WIFI 6 UTILIZZANDO UN ASUS RT-AX58U E UN RT-AX56U

Installazione e software
L'installazione dell'hardware non differisce in alcun modo da qualsiasi altro router wireless, quindi è necessario accenderlo (collegare il cavo in dotazione sul retro del router) e utilizzare il cavo Ethernet per collegare il modem alla porta WAN dal retro di l'RT-AX58U. Successivamente, puoi utilizzare l'app o l'interfaccia basata sul Web per eseguire la procedura guidata di configurazione e continuare a monitorare la rete. Ho scelto la prima, quindi ho installato l'app router ASUS e dopo averla eseguita mi è stato chiesto se volevo configurare un nuovo router; la seconda finestra ti permetterà di scegliere tra tre gruppi di dispositivi (io ho scelto il primo) e poi ho dovuto aspettare che l'app scoprisse il router Asus.

Successivamente, ho selezionato il router e ho dovuto scegliere se avviare il processo di configurazione automatica o se configurarlo manualmente. Ho selezionato la prima quindi mi è stato subito chiesto di configurare il WAN Type (non mi sembra molto automatico..) e, dopo aver inserito user name e password ISP, ho potuto inserire SSID e password (si possono separare le due bande radio), seguito dal nome di accesso e dalla password (è meglio non lasciarlo amministratore). Al termine, ottieni l'opzione Abilita la connessione remota (se desideri accedere all'interfaccia utente dall'esterno della rete locale) e quindi ottieni l'accesso completo all'app mobile.

L'interfaccia sembra molto diversa rispetto a quando ho testato l'Asus RT-AC86U ed è chiaro che il produttore ora sta spingendo l'utente più verso un sistema multi-nodo rispetto a prima, poiché metà della finestra Home è immediatamente occupata da AiMesh (puoi aggiungi anche nodi più facilmente toccando la piccola icona). Questa sezione può cambiare se si tocca l'icona di stato Internet (ritorna all'aspetto familiare dell'RT-AC86U, visualizzando varie informazioni sulla rete se si scorre a sinistra oa destra) o l'icona delle impostazioni Wi-Fi. Se tocchi il nome del router (dall'alto a sinistra), si aprirà una nuova finestra dove potrai vedere alcune informazioni importanti sul dispositivo c'è anche la possibilità di aggiornare il firmware e, poiché il software RT-AX58U è un lavoro in corso, è consigliabile verificare costantemente la presenza di nuovi aggiornamenti firmware (io ho utilizzato il firmware v.3.0.0.4.384.8563).

La successiva sezione principale è Dispositivi (a cui puoi accedere dal menu in fondo alla pagina), dove puoi vedere un elenco di tutti i dispositivi attualmente collegati (oltre a quelli offline) e, se tocchi qualsiasi client , si aprirà una finestra dedicata che mostra alcune informazioni sul dispositivo: indirizzi IP e MAC, l'interfaccia, la qualità della connessione, il traffico in tempo reale e c'è anche la possibilità di bloccare l'accesso a Internet o abilitare il limitatore di larghezza di banda. In Insight, puoi ottenere una connessione più sicura passando al protocollo https, configurare la funzione Famiglia (Parental Control), dove puoi creare Profili e associare alcuni dispositivi per bloccare rapidamente l'accesso a Internet o impostare un Blocco pianificazione (I in questo modo c'è un modo per filtrare il contenuto e che puoi vedere alcune statistiche di utilizzo); sotto Insight, puoi anche vedere rapidamente Security Insight (le statistiche sul blocco dei siti dannosi, l'IPS a due vie e la prevenzione e il blocco dei dispositivi infetti in azione).

Infine, c'è l'area Impostazioni, dove puoi configurare AiMesh, abilitare AiProtection, eseguire alcune diagnostiche, impostare il sistema QoS (assegna automaticamente la priorità ad alcune app rispetto ad altre attività o regolare il Limitatore di larghezza di banda), configurare le opzioni relative all'archiviazione esterna (FTP e Samba), configura le impostazioni Wi-Fi (offre un elenco completo di opzioni da regolare, come la possibilità di abilitare Smart Connect, la Modalità 802.11ax, il Canale di controllo, la larghezza di banda 160MHz e altro; c'è anche la Rete Ospite , la Wi-Fi Black List e la ECO Mode), creare una IP Binding List e modificare le impostazioni WAN (include Port Forwarding e DNS Setting). Più in basso, puoi anche aggiornare il firmware, regolare alcune impostazioni di sistema (inclusa la modalità operativa), abilitare ASUS Notice, Wake-On-LAN e visualizzare altre app correlate.

Proprio come con altri router ASUS, l'app fornisce una buona quantità di funzionalità, ma per configurare veramente ogni aspetto dell'RT-AX58U, è necessario accedere all'interfaccia basata sul Web, questo può essere fatto andando all'indirizzo IP predefinito ( di solito è 192.168.1.1). La grafica rimane la stessa, quindi ottieni le funzionalità suddivise in Impostazioni generali e Impostazioni avanzate su un menu a sinistra, ognuna delle quali apre una finestra personalizzata in mezzo a destra. Poiché la maggior parte delle opzioni si trova sull'app, la novità sarà nella sezione AiProtection, dove puoi scegliere il tipo di Protezione della rete che vuoi abilitare e nel Parental Control che si approfondisce con il tipo di contenuto che verrà bloccato; il Traffic Analyzer mostra anche più statistiche, l'applicazione USB consente di utilizzare un dongle wireless 3G/4G o un telefono Android come modem USB, c'è la funzionalità Time Machine e AiDisk.

Sotto Impostazioni avanzate, la sezione Wireless offre anche molte più opzioni (include la regolazione della potenza TX, 802.11ax/ac BeamForming, WMM APSD e altro c'è anche l'impostazione RADIUS e WDS) e vale la pena notare la sezione WAN, dove puoi configurare la funzione Dual WAN (modalità failover e bilanciamento del carico) e Port Trigger. Ho notato che Asus ha incluso Alexa e IFTTT ed è un passo interessante per integrare il router non solo con l'assistente intelligente, ma anche per farlo alterare il suo comportamento a seconda delle condizioni preimpostate (il tipo di app in esecuzione, l'ora e così via ).
Altre opzioni sono VPN Server and Client (PPTP, OpenVPN e IPSec VPN) e Firewall, che include protezione DoS, IPv6 Firewall, WPA3-Enterprise, oltre a un URL Filer, un Keyword Filter e un Network Service Filter.

Conclusione
L'Asus RT-AX58U (RT-AX3000) è il primo router wireless WiFi6 che ho testato, quindi ero piuttosto entusiasta di vedere come si sarebbe comportato, soprattutto considerando il clamore attorno a questo nuovo standard WiFi. Dopo averlo testato, posso dire che è un ottimo router ma solo se vengono soddisfatte determinate condizioni presenta alcuni problemi di stabilità sulla modalità 160MHz. A questo punto, dubito che molti di voi abbiano dispositivi che supportino la larghezza di banda del canale a 160 MHz o la modulazione 1024-QAM (anche 22 MU-MIMO è una rarità), quindi, nella maggior parte dei casi, non vedrete niente da vicino. velocità wireless a Gigabit, ma dal punto di vista del prezzo, sembra essere posizionato molto vicino all'RT-AC86U, il che significa che Asus potrebbe voler sostituirlo con questo router.

E sicuramente lo farà ad un certo punto in futuro (soprattutto perché Merlin lo supporta), ma, per ora, è solo un router WiFi6 entry-level devo dire che ho visto alcuni comportamenti strani (ricorrenti) con due adattatori WiFi6 (il PCE-AC88 e il PCE-AC68) e, poiché l'ho visto anche con il Netgear AX3000, potrebbe essere qualcosa sulla tecnologia AX che non funziona bene con gli adattatori WiFi collegati PCIe, quindi se intendi utilizzare il router con qualsiasi di questi due adattatori, consiglierei di non farlo almeno per ora, fino a quando non capirò se c'è un problema da parte mia (possibile, ma improbabile) o fino a quando Asus non rilascerà una correzione (se è veramente generalizzato ).

Pagine: 1 2

Asus RT-AX58U

8

DISEGNO

7.8/10 >

FACILITÀ D'USO

9.2/10 >

CONFIGURABILITÀ

9.0/10 >

CONVENIENZA

8.0/10 >

PRESTAZIONI WIFI

6.0/10 >

Professionisti

  • Wi-Fi 6
  • OFDMA, 160MHz e 1024-QAM
  • Supporta AiMesh
  • Grandi prestazioni wireless quando tutto è compatibile
  • Sia l'app che l'interfaccia basata sul Web offrono una buona esperienza utente

contro

  • Le antenne non possono essere rimosse
  • Il router non funzionerà bene né con Asus PCE-AC88 né con PCE-AC68
  • Ha alcuni problemi di stabilità sui 160MHz
Ir arriba